I cookie ci aiutano a fornire in maniera corretta le informazioni di questo sito. Utilizzando questo sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Impianto produzione mangimi per polli

La realizzazione di ogni impianto viene effettuata su specifica esigenza del cliente; i parametri fondamentali su cui si sviluppa un nuovo progetto sono la produttività e gli ingombri.
La pressa, dotata dotata di una tramoggia di carico, viene alimentata in modo continuo da un nastro o da una coclea. Il prodotto viene trasportato dalla tramoggia al mescolatore attraverso il dosatore costituito al suo interno da una coclea regolata da un motovariariduttore con controllo elettronico della rotazione; tale sistema permette di aumentare o diminuire il numero di giri(e quindi la produzione della pressa cubettatrice) in funzione dell'assorbimento del motore principale.
Il materiale viene introdotto nel mescolatore composto da un albero con palette che oltre a omogeneizzare il prodotto permette in caso di necessità di inserire altri additivi (melasso, vapore ecc.) attraverso l’apposito attacco.
Dal mescolatore la miscela passa nell’alimentazione forzata che con trasporto a coclea introduce il materiale all’interno della trafila.
Tramite la pressione ottenuta dai due o tre rulli (dipende dal tipo di macchina) sulla trafila il prodotto viene trasformato in cilindri di lunghezza variabile, lunghezza controllata da coltelli posti a debita distanza dalla trafila.
La pressa scarica il pellet direttamente in un elevatore a tazze il quale porta il materiale nel raffreddatore verticale. Tramite il passaggio dell'aria ambiente nel raffreddatore il pallet viene raffreddato; questo processo è realizzato attraverso un ventilatore centrifugo posto sopra un ciclone che aspira aria calda e decanta la polvere formatasi all'interno del raffreddatore.
A seconda delle esigenze si possono utilizzare anche raffreddatori in contro corrente dotati di sbriciolatore e trabatto o vaglio: il primo da la possibilità di sminuzzare il prodotto, qualora ce ne fosse bisogno, il secondo vaglia il materiale, togliendo l’eventuale polvere rimasta dalla lavorazione.
A questo punto il pellet viene inviato alla linea di stoccaggio.

IMPORTANTE: Un click per ingrandire l'immagine, tasto destro del mouse e SCARICA IMMAGINE per eseguire il download.